5 TREND USATI DAGLI ECOMMERCE CINESI

5 TREND USATI DAGLI ECOMMERCE CINESI

Nel nostro ultimo webinar con Marco Gervasi, autore del libro East Commerce, abbiamo discusso delle strategie attivate dagli eCommerce e dal mondo del retail cinese per fronteggiare l’emergenza Coronavirus.

 

Ci siamo focalizzati sui 5 trend che hanno caratterizzato l’ecommerce cinese durante il Covid-19:

1. Portare online ciò che è sempre stato offline

Già prima dell’emergenza Coronavirus molti dei prodotti che possiamo considerate “tradizionali” sono stati portati sul mercato online. A causa del Covid-19 anche prodotti o servizi, che potrebbero risultare impensabili sul mondo online, sono stati adattati all’esigenza.

Ne è un esempio la Shangai Fashion Week, terminata il 30 Marzo. La settimana della moda Cinese è stata trasmessa in streaming su Tmall, la piattaforma di Alibaba. 

Oltre 500 milioni di utenti hanno assistito alle sfilate in streaming e potevano acquistare con un click gli abiti che vedevano sfilare in passerella in tempo reale.

2. Cambiare il mix dei canali di vendita

A causa del Coronavirus diverse aziende di beni non necessarie hanno dovuto sospendere la produzione e chiudere i negozi fisici.

Red Dragonfly, rivenditore di scarpe cinese, ha chiuso quasi tutti i suoi punti vendita fisici (circa 4000 store) durante il mese di Febbraio. Cosa hanno deciso di fare?

Hanno formato il personale offline nella vendita di prodotti attraverso il telefono.

Un’altro esempio è Budweiser, nel settore della vendita di alcolici, che ha deciso di creare dei livestream DJ settimanali associando il prodotto agli influencer (in questo caso dj famosi).

3. Innovare il prodotto basandosi su nuove esigenze 

Soprattutto in queste settimane diventa importante adattarsi alle nuove esigenze dei consumatori e innovare il proprio prodotto.

É quello che ha fatto Ant Financial, aggiungendo ai suoi prodotti una copertura gratuita dell’assicurazione sanitaria contro il Coronavirus a Febbraio.

4. Ridistribuire il lavoro in modo flessibile

Se da un lato molte persone in queste settimane sono costrette a restare a casa e non lavorare (come camerieri, dipendenti di un cinema), dall’altro ci sono persone che stanno affrontando un carico di lavoro esorbitante (come gli addetti vendita della GDO, i corrieri).

In Cina, alcune aziende di delivery hanno registrato ovviamente un aumento delle vendite e di conseguenza delle consegne, per questo hanno assunto ex camerieri o baristi, che non stavano più lavorando a causa della chiusura dei ristoranti e bar ricollocandoli come rider.

5. Amplificare il supporto logistico

Per semplificare le procedure collegate alla logistica Hema, una catena cinese, ha lanciato un servizio di gruppi d’acquisto a Wuhan consegnando le merci tramite autobus. Utilizzando proprio gli autobus che solitamente portavano in giro per la città i turisti ed evitando così anche il congestionamento dei centri commerciali e dei supermercati.

Questi sono solo alcuni degli esempi di cui abbiamo parlato durante il nostro webinar. Puoi riverderlo qui:

 

E tu quali strategie stai mettendo in atto o vorresti attivare?

Parliamone insieme. Prenota uno slot qui

By |2020-04-07T14:51:48+00:00aprile 7th, 2020|Ecommerce|0 Comments

Autore

Lascia un Commento